Controllo dei tessuti

Il controllo dei tessuti

Sotto la pressante richiesta di garantire alti livelli qualitativi ai capi confezionati, la tecnica e gli strumenti per il rilevamento della difettosità sono andati via via affinandosi con i progressi tecnologici.

In particolare occorre disporre di banchi di verifica universali in grado di far risaltare i difetti ricercati su qualsiasi tipo di tessuto.

Per ottenere questo risultato occorre considerare quanto segue:

1. Con il tessuto in posizione verticale si rilevano i difetti di filato sia in ordito che in trama (filo grosso, filo teso, filo poco o troppo ritorto, ecc. ecc.): è la posizione più importante per tessuti destinati a capi d’abbigliamento perché imita la condizione di indossamento.

2. Con il tessuto in posizione obliqua (30° – 40°) si rilevano invece barrature, rigature e disuniformità di tintura.

3. Su tessuti molto leggeri e di conseguenza trasparenti, destinati all’abbigliamento è indispensabile imitare l’effetto fodera alternando sotto la pezza dei riscontri della stessa nuance.

4. Per i tessuti a quadri o stampati bisogna invece avere a disposizione un piano di riscontro in campo lungo, quasi orizzontale.

La macchina in grado di soddisfare questi requisiti inoltre possiede:

a. Tappeto trasportatore dotato di dispositivo di aspirazione con flusso di aria normale al tappeto. Il sistema effettua quindi l’esatta misurazione di qualsiasi tessuto compresi quelli a maglia in quanto opera in totale assenza di tensione.

b. Carrello avvolgitore, automaticamente estraibile verso l’esterno del corpo macchina, che permette di controllare rotoli di diametro fino ad un metro.

c. Braccio oscillante sul retro macchina; a seconda della posizione di tale dispositivo si potrà alimentare la macchina da falda oppure da grande rotolo.

Ricezione e spedizione tessuto

Il tessuto viene ritirato esclusivamente presso la nostra sede di via Grandi 12/A, 42030 Vezzano sul Crostolo – RE in “porto franco” e da qui dopo il controllo viene spedito al destinatario in “porto Assegnato”.

Per le spedizioni a mezzo corriere le pezze potranno essere avvolte con buste di nylon di spessore adeguato onde evitare danneggiamenti.

Quanto al magazzinaggio sarà nostra preoccupazione, alla ricezione, controllare lo stato degli imballaggi e della merce che verrà immagazzinata su appositi bancali onde evitare danni o pieghe indesiderate; ogni eventuale anomalia sarà tempestivamente segnalata al cliente per ottenere le debite istruzioni di comportamento al riguardo.

Documentazione e comunicazioni

Verrà spedita al cliente a mezzo telefax , con sollecitudine, copia della bolla d’accompagnamento ed eventuale packing list sia per la ricezione che per la spedizione in caso di consegna a terzi per ordine e conto del nostro cliente.

Sarà cura del cliente farci avere (possibilmente prima dell’arrivo della merce ) cartelle coloritipi qualità e quant’altro necessario riguardo agli articoli trattati onde poter codificare con precisione le pezze ricevute.

Verifica colore e stabilità

Di ogni pezza sarà realizzata una manichetta di circa cm. 20 (salvo diversa indicazione) per stabilire eventuali differenze di mano, colore e peso col tipo qualità.

Saranno segnalati eventuali centri cimosa simmetrici ed asimmetrici.

Le manichette saranno consegnate al cliente che verificherà se le tolleranze da noi segnalate sono compatibili con gli standard di produzione e le proprie esigenze qualitative.

Altro importante metodo di controllo si effettua con le prove vapore effettuate tramite il metodo Hoffman: 15-20 secondi a vapore libero.

Ricerca imperfezioni nel tessuto

Le pezze saranno visionate alla specula per il controllo falli e la misurazione.

I falli saranno segnalati sulla cimosa destra della pezza sempre con strisce adesive (campanelli) di colore diverso secondo la gravità del fallo e con un adesivo generalmente bianco in prossimità del fallo (salvo diversa disposizione da parte del cliente, oppure in presenza di tessuti a tenuta molto leggere quali chiffon, seta, organza e similari).

I falli, ad ognuno dei quali è associata automaticamente una diversa detrazione di tessuto dalla lunghezza effettivamente utilizzabile della pezza, vengono divisi nelle seguenti categorie:

Controllo del cliente via audio-video

Siamo in grado, tramite un computer con linea ad alta velocità, di creare un collegamento audiovisivo per la risoluzione di problemi creatisi durante il controllo di tessuto, evitando l’uscita di un tecnico con un conseguente risparmio di tempo.

La qualità della trasmissione si è rivelata sufficiente per buona parte dei problemi che possono insorgere.

Comparazione colori con spettrofotometro

Possiamo effettuare la comparazione colori con spettrofotometro DATACOLOR 3890 usando metodologie e tolleranze riconosciute e certificate.

· centro cimosa;
· comparazione tipo campione con lotti di produzione;
· creazione di lotti di produzione per nuance;
· calcolo solidità con metodo degradazione e scarico.

Arrotolatura pezze tessuto

L’arrotolatura delle pezze dopo il controllo sarà tenuta, in linea di massima, uguale alla consistenza pezza prima del controllo ed il tessuto sarà fermato con nastro adesivo di carta o con due cordicelle in quei tessuti che possono essere rovinati dell’adesivo.

Il macchinario è in grado di allineare il tessuto arrotolato, anche quando questo non lo è in partenza.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi